Trionfo Leclerc a Monza Ferrari vince dopo 9 anni

Formula Uno Leclerc in pole a Monza infiamma il popolo della Rossa

Formula 1, è l'ora del 90°GP d'Italia - Sport&Impianti

Poi contro un più tenero Bottas. "E' stata difficilissima, questa vittoria è un sogno". Un'incidente spettacolare quanto terribile, con la macchina che si è avvitata più volte ad alcuni metri da terra prima di schiantarsi sulle barriere e poi sulla recinzione a bordo pista. Dal box Mercedes chiedevano a Lewis di mettergli pressione e quello ha eseguito con l'istinto di un rapace. Ma Charles, nulla, non si spostava. Ha resistito spremendo i cavalli del nuovo motore sui rettilinei per tenere a distanza il cinque volte iridato e pennellando traiettorie morbide per far durare le gomme. E così dopo un inizio di stagione assai incerto, minato da tanti piccoli e grandi problemi, la Ferrari è tornata a recitare un ruolo da protagonista e aspetta che sia la culla dei ferraristi - Monza appunto - a decretarne il magic moment. Tre le interruzioni con bandiera rossa per altrettante uscite di pista, che hanno limitato ancora di più le possibilità di accumulare esperienza con la pista umida.

"Quest'anno non abbiamo solo voluto premiare il merito degli studenti lombardi ma far fare loro un'esperienza che potesse da un lato ricompensarli per le fatiche scolastiche ma anche motivarli per il loro futuro" ha spiegato Martina Cambiaghi assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia. E certifica il sorpasso in classifica su Sebastian Vettel. Da Nuvolari a Ascari, da Fangio a Clay Regazzoni, da Ayrton Senna a Prost negli anni selvaggi e sentimentali del Circus, da Piquet a Mansell, da Schumacher ad Alonso, fino a Lewis Hamilton, vincitore di quattro degli ultimi cinque Gp disputati in terra di Brianza e insieme a Michael Schumacher - con 5 vittorie a testa - il plurivincitore di Monza. "E' rientrato in pista in maniera pericolosa, costringendo Stroll a evitarlo, e si è preso una giusta penalità (10" con passaggio in pit-lane) e ha dovuto anche sostituire l'ala. Sul piano agonistico e psicologico.

Giornalista Rai contro Salvini: "Sei mesi e ti spari"
Ci faremo carico di rispettare a pieno il ruolo del Parlamento, anche con le forze di opposizioni. Pagina che è un po' come casa mia, e io a casa mia faccio e dico quello che mi pare.


Quarta la Renault di Ricciardo che ha tagliato il traguardo davanti al compagno Hulkenberg ed alla Red Bull di Albon. Erano rimasti fuori dalla lotta per la pole durante la seconda manche Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), beffato per appena due millesimi proprio da Raikkonen, Kevin Magnussen (Haas), Daniil Kvyat (Toro Rosso), Lando Norris (McLaren) e Pierre Gasly (Toro Rosso).

Latest News