Trump silura Bolton, 'noi in disaccordo'

Trump licenzia il'falco Bolton

Usa, Trump licenzia via Twitter John Bolton, consigliere per la Sicurezza nazionale

Donald Trump annuncia su Twitter le dimissioni di John Bolton, il consigliere per la sicurezza nazionale.

"La notte scorsa ho informato John Bolton che i suoi servizi non sono più necessari alla Casa Bianca". "Ringrazio molto John per il suo servizio". Trump aveva nominato Bolton a consigliere per la sicurezza nazionale dopo averlo apprezzato negli interventi come opinionista su Fox News, ha scritto il New York Times: i due condividevano un profondo scetticismo nei confronti del globalismo e del multilateralismo, concetti che invece avevano guidato la presidenza di Barack Obama. Ma sulla questione, a stretto giro, è arrivato il commento del diretto interessato, che da Twitter ha precisato: "Ho offerto le mie dimissioni ieri sera e il presidente Trump ha detto: 'Parliamone domani'". "Ero fortemente in disaccordo con molti dei suoi consigli come altri nell'amministrazione", scrive Trump.

Recensione Honda Accord 2016
Per garantire la sicurezza del conducente e dell'auto, la telecamera posteriore è integrata con dei sensori di parcheggio. A seconda dell'intensità della pioggia battente sul parabrezza, i tergicristalli si regoleranno automaticamente.


In particolare, le aperture diplomatiche che Trump sta facendo nei confronti di Teheran e Pyongyang hanno trovato l'opposizione di Bolton, che ha sempre ritenuto l'Iran e la Corea del Nord degli interlocutori inaffidabili. Secondo il Nyt, Trump in privato si sarebbe più volte lamentato che Bolton era "troppo desideroso di trascinare gli Stati Uniti in un'altra guerra". Negli ultimi tempi erano montate le voci sui dissidi soprattutto tra Bolton e il segretario di stato Mike Pompeo.

Latest News