Farmaci contro reflusso e acidità con sostanza potenzialmente cancerogena: ritirati 195 lotti

Perché hanno vietato il “Buscopan” e altri farmaci

Farmaci contro reflusso e acidità con sostanza potenzialmente cancerogena: ritirati 195 lotti

La ranitidina è un inibitore della secrezione acida utilizzato nel trattamento dell'ulcera, del reflusso gastroesofageo, del bruciore di stomaco. Per quanto riguarda l'Italia viene commercializzata sia come farmaco, per cui è necessaria la prescrizione medica, sia come medicinale di automedicazione, in forma di compresse, sciroppi o soluzioni iniettabili per uso endovenoso. Il motivo è la presenza, in alcuni di questi lotti, di un'impurezza denominata N-nitrosodimetilammina (Ndma) appartenente alla classe delle nitrosammine, già rilevata nel 2018 in una classe di farmaci anti-ipertensivi (sartani).

È bene sapere che la NDMA è una sostanza chimica organica risultato di un sottoprodotto di vari processi industriali.

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha disposto il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva di tutti i lotti di medicinali contenenti il principio attivo ranitidina prodotto presso l'officina farmaceutica Saraca laboratories ltd - India.

Accordo sui migranti di Malta, cosa prevede l’intesa sul ricollocamento
Come poi questo accordo si tradurrà nella realtà è ancora tutto da decifrare, tanto che l'Arci parla di un "buco nell'acqua". Le critiche alla soluzione trovata dal ministro arrivano sia dall'interno dell'esecutivo che dall'opposizione.


Non si attende un rischio acuto per il paziente che abbia già assunto medicinali contenenti ranitidina. Seppur a livelli molto bassi, è presente nelle forniture d'acqua ed in alcuni alimenti, soprattutto quelli cotti, affumicati o stagionati. Si tratta dei lotti di Buscopan Antiacido 75 mg compresse effervescenti numero 181379, 181379, 181381, 181382, 181380, 181383 con scadenza 01/05/2021; 744552 con scadenza 01/02/2020; 162521, 162522 con scadenza 30/09/2019; 170939, 170938, 170936, 170935, 170937 con scadenza 01/04/2020.

Ci sono anche 12 lotti di Buscopan tra i prodotti medicinali finiti nella lista nera dall'AIFA. L'elenco completo dei farmaci, sia quelli ritirati che quelli al momento vietati (ma anche un elenco di quelli ancoraautorizzati a oggi) è disponibile sul sito dell'Agenzia del Farmaco. "Su 50 pazienti al giorno che vengono nei nostri ambulatori - spiega - solo circa il 10% assume ranitidina, soprattutto come gastroprotettore".

Anche il Codacons si è detto pronto a "scendere in campo a tutela dei pazienti italiani cui siano stati somministrati farmaci contenenti il principio attivo ranitidina, ora ritirati dal mercato".

Latest News