Superbonus Befana e "cashback". Ecco come si può incassare

Manovra cashback e bonus della Befana per chi paga con carta di credito. Iva non si trova un accordo

Per combattere l'evasione il Governo studia un superbonus della Befana. Restituirà fino a 475 euro l'anno a chi paga con carte o bancomat

Nelle ultime ore è entrato in scena anche quello che viene già chiamato "bonus della Befana": nei primi giorni del 2021, chi durante l'anno precedente ha pagato con carte e bancomat per una soglia minima (non ancora fissata) nei settori dove il rischio di fare nero è più alto, come appunto ristoranti ed elettricisti, riceverebbe nua detrazione fiscale fino a 500 euro. Un sistema ideato per chi magari non ha un conto corrente e vuole usufruire del meccanismo del cashback.

Esempio: si va al supermercato e si compra un chilo di pane.

Il Governo punta a convincere gli italiani a utilizzare maggiormente il bancomat e le carte di credito.

Arriva un super bonus Befana, una sorta di regalo dell'epifania che il nuovo governo M5s e Pd, sta studiando per i cittadini. Inoltre si pensa anche a un intervento dal lato dei commercianti: potrebbero essere eliminate - o comunque abbassate - le commissioni per i pagamenti sui Pos, soprattutto quelle per le transazioni più basse.

Cassano: "Conte vuole battere la Juve, non gli interessa il Barcellona"
Il mister mi chiedeva di allenarmi, io facevo il contrario. "Contro squadre 'scappate di casa' si vede per forza la superiorità". Li però devi scegliere: ti alleni al 100% e giochi, fai la vita bella e stai in panchina.


In questo modo si stimolerebbe l'uso di pagamenti alternativi al contante favorendo l'uso della moneta elettronica e allo stesso tempo sarebbe un valido strumento nella lotta all'evasione.

Secondo alcune indiscrezioni, si tratterebbe di un bonus del 19% fino a 2.500 euro di spesa in quei settori particolarmente legati all'evasione, come la ristorazione o tutto ciò che riguarda i lavori di riparazione in casa. Attenzione però: con il cashback nell'immediato si pagherà un totale di Iva uguale rispetto a chi sceglie i vecchi contanti, ma nel mese successivo si vedrà concretamente restituire una parte dell'Iva versata, pari ad una percentuale della spesa sostenuta. Con un tetto massimo fissato, per il momento, a 2.500 euro.

Il Bonus Befana sarebbe un modo concreto (e gradito) per premiare con un bonus coloro che pagano con continuità con carte e bancomat.

Latest News