Congo, il morbillo fa strage di bambini

Congo, il morbillo fa strage di bambini

Congo, il morbillo fa strage di bambini

Epidemia di morbillo, la notizia è stata divulgata dall'Unicef, ci sono oltre 200 mila casi colpiti dal virus, casi triplicati in un anno, stiamo parlando della Repubblica Democratica del Congo, sono stati superati i 4mila morti a causa del morbillo, una cosa assurda solo a pensarlo, e ancora più assurdo, è che il 90% dei deceduti sono bambini al di sotto dei 5 anni. Oltre 200mila le persone colpite dal virus. Il 90% delle vittime sono bambini sotto i 5 anni. Sono questi alcuni numeri della "più grande epidemia al mondo di morbillo" in corso nella Repubblica Democratica del Congo. Il numero di casi di morbillo in Repubblica Democratica del Congo quest'anno è più che triplicato rispetto a tutto il 2018.

Edouard Beigbeder, rappresentante Unicef in Repubblica Democratica del Congo, ha dichiarato: "Stiamo combattendo l'epidemia su due fronti: prevenendo i contagi e prevenendo le morti".

In queste settimane l'Unicef, già impegnato nella vaccinazione di migliaia di bambini nell'area (che rappresentano il 74% dei pazienti) e nella distribuzione di farmaci salvavita nei centri sanitari, potrà contare dalla prossima settimana di ulteriori 1.111 kit medici, da distribuire nelle strutture sanitaria nei siti più critici. Il contenuto dei kit prevede antibiotici, Sali per la reidratazione, antidolorifici, antipiretici, vitamina A e altri aiuti. L'ultima operazione si è conclusa lo scorso mese nel Kasai Centrale dove sono stati vaccinati più di 210.000 bambini. "Stiamo affrontando questa situazione allarmante perché milioni di bambini congolesi non hanno ricevuto le vaccinazioni di routine e non hanno accesso alle cure mediche di cui hanno bisogno quando si ammalano - continua Beigbeder -". "Inoltre, un sistema sanitario debole, l'insicurezza, la diffidenza delle comunità verso i vaccini e gli operatori che li somministrano e le difficoltà a livello logistico hanno contribuito a creare un elevato numero di bambini non vaccinati a rischio di contrarre la malattia".

Pagamento cartelle, PagoPA sostituisce il bollettino RAV: cosa cambia
Al bollettino Rav che è stato utilizzato per i pagamenti delle cartelle subentrerà gradualmente il nuovo sistema di pagamento . Dulcis in fundo, come accennato, per i più pratici e moderni, si potrà utilizzare il QR Code ovvero il Data Matrix.


Uno dei principali limiti nella lotta all'epidemia per ora resta la copertura vaccinale.

"Se nel futuro vogliamo evitare epidemie di morbillo di massa come questa" ha poi concluso Beigbeder "dobbiamo investire significativamente per rafforzare i programmi di vaccinazione nazionale e colmare le gravi lacune della copertura".

Latest News