Roma, Bike sharing. Il Campidoglio ritenta con "Jump", lanciato da Uber

Come funziona Jump, il bike sharing elettrico di Uber appena arrivato a Roma

A Roma è stato attivato Uber Jump, il servizio di bike sharing elettrico di Uber

Il mezzo a due ruote elettrico a pedalata assistita raggiunge la velocità massima di 25 chilometri orari.

Dopo Parigi ora anche in Italia Uber lancia in partnership con Jump il Bike Sharing Elettrico e da più parti si mormora che questa sia l'ultimo tentativo per cercare di risollevare Uber dalle problematiche relative al tradizionale servizio di Limousine che lo contraddistingueva fino ad ora ed agli scarsi successi del servizio di Food Delivery, troppo spesso affidato ad improvvisati fattorini vittime dello sfruttamento della Gig Economy. Una volta trovata, sarà necessario eseguire la scansione del codice QR sulla bici per sbloccarla. Terminato lo spostamento, è possibile parcheggiarla sul marciapiede senza intralciare il passaggio dei pedoni. Costi? 50 centesimi per lo sblocco della bici, 20 centesimi per ogni minuto di pedalata. Le bici sono "free floating", si possono cioè parcheggiare quasi ovunque e non sono previste stazioni dedicate: sono dotate di un lucchetto con le quali Uber consiglia di legarle a una rastrelliera o supporti simili.

Le bici di Jump hanno un telaio in alluminio e pesano oltre 30 chili; sono munite di un porta smartphone, utile per chi muovendosi ha bisogno di un navigatore.

Con il sistema di geolocalizzazione le bici potranno essere controllate in tempo reale su tutto il territorio cittadino nel rispetto del decoro urbano e della sicurezza dei mezzi. "Con il lancio di Jump a Roma ci proponiamo di fornire un servizio ai cittadini che cercano un'alternativa al proprio mezzo di trasporto o che non ne possiedono uno".

Prato, 64enne muore di meningite
Avviata la procedura di profilassi per i familiari e per i dipendenti del circolo Arci in cui lavorava. La donna di 64 anni non era vaccinata e le è stata diagnosticata una infezione da meningococco .


Se il servizio principale di Uber è sempre stato piuttosto travagliato, complici i problemi con tassisti e politica, l'azienda non ha rinunciato ad investire in Italia. Non solo O-bike ha fallito a Roma, anche la società GoBee Bike, attiva nei primi mesi del 2018, aveva mandato una lettera ai suoi utenti comunicando la ritirata dalla Capitale per gli insistenti atti vandalici nei confronti delle bicilette verdi.

"Il lancio di oggi è l'inizio di un percorso che ci porterà a costruire città più smart, lavorando insieme a tutti coloro che contribuiscono a definire la mobilità", ha dichiarato Michele Biggi, JUMP general manager Southwestern Europe.

Le biciclette a pedalata assistita JUMP sono disponibili in oltre 13 città degli Stati Uniti; in alcune località è inoltre presente anche il servizio di monopattini.

Latest News