Indetto lo sciopero nazionale dei dipendenti Auchan e SMA

A gennaio 200 dipendenti Auchan Cuneo passeranno a Conad i sindacati chiedono garanzie previsti 2.000 esuberi in tutta Italia

Gdo, serrata lavoratori Auchan e Sma anche a Catania

"Abbiamo il timore fondato che potrebbero esserci migliaia di esuberi" afferma Alessio Di Labio segretario nazionale della Filcams Cgil, "le scomposte dichiarazioni di Pugliese, che parlano di virus e di morte, sembrano fatte per mettere le mani avanti di fronte la pressione dello sciopero annunciato" e poi continua "la rete Auchan e Sma è fatta di migliaia di lavoratrici e lavoratori vivi e vegeti, con dietro altrettante famiglie, che non possono essere liquidati con metafore che riteniamo offensive".

La trattativa nazionale ha registrato come grandi assenti anche la tutela delle condizioni di lavoro, le garanzie sul perimetro degli appalti e dei servizi in cui operano migliaia di addetti, la garanzie per quella parte di rete di vendita che con il passaggio perderà l'accesso agli ammortizzatori sociali, l'articolo 18 e il vincolo di responsabilità delle cooperative CONAD a cui spetta il compito di garantire omogeneità di condizioni nelle varie aziende associate. E che ne sarà del futuro degli altri 12.000 dipendenti, si domandano i sindacati che ora chiedono l'intervento urgente del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per una maggiore attenzione sulla vertenza.

L'Evergrande sospende Cannavaro dalla guida tecnica e lo manda a studiare
Cannavaro ha portato il Guanzhou Evergrande in testa alla classifica del campionato cinese con 63 punti a 3 giornate dalla fine. Pit-stop dunque per l'ex difensore di Napoli, Parma, Inter, Juventus e Real Madrid che dovrà tornare a studiare.


La Conad pretende di risanare l'azienda senza vincoli su un numero di dipendenti in esubero che si aggira intorno a una cifra tra i 3mila e i 5mila.

Un' operazione chirurgica precisa, ma non indolore quella messa in campo da Conad dopo l'acquisizione del pacchetto azionario di Auchan-Sma; mentre si autoproclama l'unico operatore del settore in grado di salvare Auchan dal fallimento, smembra sapientemente il colosso francese, tiene per sé le realtà performanti e lascia sul campo punti di vendita diretti, affiliati, sedi logistiche e sedi secondarie per i quali l'unica certezza è che per il momento il piano industriale non li contempla. Le tre sigle confederali comunicano che anche nei punti vendita in provincia di Bari, a Casamassima e Modugno, saranno organizzati presidi dinnanzi ai centri commerciali oltre che davanti alla sede del Ministero dello Sviluppo Economico nella capitale in occasione dell'incontro che si terrà nella stessa giornata. In Puglia sono quasi 700 i dipendenti ex Auchan distribuiti su 4 punti vendita, di questi 247 a Casamassima e 140 a Modugno.

Latest News