Volkswagen annuncia Golf 8: ibrida e connessa

Nuova Volkswagen Golf 8 2020: prezzi, motori e versioni

Golf 8, finalmente svelata la nuova reginetta della casa

La nuova Golf punta tutto sulle versioni ibride la cui punta di diamante sarà una plug-in dotata di una batteria generosa vista la categoria. La macchina sarà prodotta anche nella versione mild hybrid da 110, 130 o 150 Cavalli con un alternatore da 48 Volt.

Con la nuova Golf, la Volkswagen ha iniziato un'offensiva ibrida. Per esaltare al massimo il concetto di "nativa digitale", si potranno aggiungere ulteriori dotazioni tecnologiche anche in un momento successivo all'acquisto: un po' come si è soliti fare con le applicazioni su smartphone. Attesa nei primi mesi del 2020, Volkswagen non ha ancora comunicati i prezzi di Golf 8.

La linea a livello generale è nuova ma ovviamente nel segno della continuità. Cominciando da quella estetica, con la ottava generazione che prende un design sportivo nel taglio spiovente del cofano e nella chiara curvatura del tetto, ma mantiene le proporzioni riconoscibili del modello nel profilo della coda e delle fiancate, senza nessuna nervatura ad attraversarle, più lineari e pragmatiche di quanto mai visto nella storia Golf.

La Golf si lancia con cinque gruppi propulsori ibridi. La nuova Golf è anche il primo modello di Volkswagen a connettersi al suo ambiente di serie.

Del Vecchio sorpassa Ferrero, la classifica degli uomini più ricchi d’Italia
È quello che ha scoperto la rivista Forbes , stilando la classifica degli uomini più ricchi d'Italia . Con i suoi 11,2 miliardi è avanzato di due posizioni, trovandosi precedentemente al quinto posto.


La Golf arriverà sul mercato (nel 2020) con quattro diverse tipologie di alimentazione: benzina, diesel, metano e ibrido, in versione mild e plug in, con potenza da 90 a 300 cavalli. Tutti i motori a benzina e a gasolio sono motori a iniezione diretta con sovralimentazione mediante turbocompressore. La nuova berlina reginetta delle vendite in Italia ma anche in molti altri paesi del mondo è stata ufficialmente presentata nella serata di ieri a Wolfsburg nel tempio della casa tedesca dove tutto è iniziato nel 1974. I motori partono con il 3 cilindri 1.0 TSI da 90 e 110CV per passare al 1.5 TSI 4 cilindri da 130CV e 150 CV con sistema ormai noto della disattivazione dei cilindri ACT. In seguito sono previste altre varianti più sportive come la GTI e R, mentre è stata confermata anche la rinnovata versione "familiare", la Variant.

Il design è stato affinato, più sottili i fari anteriori, quelli posteriori riprendono quelli di T-Roc. Nella parte laterale i cambiamenti sembrano minimi, a parte il posizionamento degli specchi sulle portiere anziché accanto ai finestrini. Al posteriore si notano i fanali, più larghi e geometrici. Più efficienza, meno emissioni; le nuove tecnologie di propulsione offrono fino al 17% di risparmio sui consumi. All'interno c'è spazio per due grandi schermi e si caratterizza per l'assenza quasi totale di comandi fisici e dunque per l'ampio spazio lasciato alle istruzioni vocali. Il sistema a 48 V permette, inoltre, di avanzare per inerzia con motore a combustione completamente disattivato, risparmiando ulteriormente carburante. Il prezzo delle versioni con cambio automatico DSG sarà superiore di circa 1.800-2.000 € rispetto a quelle con cambio manuale.

Ibrido plug-in (eHybrid). La gamma eHybrid si suddivide in una versione con autonomia ottimizzata da 204 CV e una versione GTE progettata per prestazioni elevate da 245 CV (potenza del sistema). Come ci si poteva aspettare, è la Golf più ibrida di sempre: saranno ben 5 i propulsori ibridi, 3 dei quali disponibili subito. "L'intera industria automobilistica si aspetta che una nuova Golf stabilisca un nuovo standard", ha spiegato il dott. Non è l'autoguida, ma l'aiuto a questo punto è davvero consistente!

Latest News