Bagaglio a mano, Ryanair e WizzAir sono salve: annullate le multe

In cabina solo bagagli di piccole dimensioni il Tar dà ragione a Ryanair e Wizzair

Il bagaglio si paga extra | Ph. Galina Peshkova

Soprattutto non sono piaciute all'Antitrust, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che prima ha sospeso le nuove regole in via cautelare poi ha multato entrambe le compagnie per 4 milioni di euro, di cui 3 milioni a Ryanair e 1 milione a Wizz Air, con la motivazione di pratica commerciale scorretta.

Annullate dal Tar del Lazio le multe Antitrust contro Ryanair e Wizz Air, per le nuove policy sui bagagli a mano.

Come emerso dai procedimenti, le due imprese hanno consentito ai passeggeri di trasportare una sola borsa piccola, da posizionare sotto il sedile, e non il trolley: hanno così utilizzato per il nuovo servizio a pagamento proprio lo spazio dedicato negli aeromobili al trasporto del bagaglio a mano grande, le cappelliere.

Commissione contro razzismo, sì del Senato. La Lega si astiene
Sulla questione è intervenuto anche il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi , chiarendo il proprio punto di vista . E infatti la stessa Segre aveva detto, con rammarico, che si sarebbe aspettata "un Senato festante" e "in sintonia".


Ne è nata una controversia davanti al Tar del Lazio, che alla fine ha dato ragione alle due compagnie aeree, annullando le multe dell'Antitrust. A deciderlo è stato il Tar del Lazio, che ha sentenziato in favore delle due compagnie aeree sulla vexata quaestio del trolley in cabina, non più gratuito - volando con i due vettori - dall'autunno del 2018.

Infine, il Tribunale Regionale Amministrativo ha deciso di annullare le multe inflitte a Ryanair e WizzAir sul caso dei bagagli a mano perché "non si rileva che il consumatore sia stato costretto a complesse operazioni logico-matematiche per individuare il corretto prezzo finale del suo biglietto, risultando pienamente illustrate tutte le (semplici) modalità di calcolo del medesimo in relazione all'imbarco anche di un secondo bagaglio grande al momento stesso della prenotazione, successivamente o al momento dell'imbarco". "Non si individua", si legge, "quale normativa impedisca al consumatore la libera scelta tra pagare un biglietto 'standard' di costo leggermente maggiore, per consentirsi la 'comodità' di uscire dall'aeroporto subito dopo lo sbarco al Terminal e non attendere le inevitabili e più complesse operazioni di scarico dei bagagli dalla stiva, e quella di pagare un biglietto di costo minore, adeguandosi ad attendere qualche in minuto in più nei pressi del 'nastro trasportatore' per attendere il secondo bagaglio 'grande'".

Il bagaglio si paga extra | Ph.

Latest News