Traffico internazionale di eroina: arresti anche a Napoli

Spaccio di droga, anche Latina nell'operazione dei Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere | Luna Notizie - Notizie di Latina

Traffico internazionale di eroina: arresti anche a Napoli

La droga partiva dal Pakistan, un chilo all'ingrosso costava dai 30mila ai 40mila euro. E, per far sì che tutto filasse liscio, l'organizzazione poteva contare su appoggi tra poliziotti e funzionari dei Paesi africani.

Questa mattina, nei territori di Castel Volturno, Casal di Principe, Napoli, Corigliano - Rossano, Sassari, Latina, Roma, nelle province di Firenze, Parma e presso le case circondariali di Trento, Santa Maria Capua Vetere, Napoli Secondigliano e Paola, i Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere unitamente ai colleghi della Stazione di Grazzanise, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli -Direzione Distrettuale Antimafia-, nei confronti di cittadini di nazionalità nigeriana, ghanese ed italiana, ritenuti responsabili a vario titolo, di associazione per delinquere dedita all'importazione, distribuzione in Europa ed in Italia e cessione sul territorio nazionale di ingenti quantitativi di eroina.

Il provvedimento cautelare costituisce l'esito di un'attività investigativa, inizialmente coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e successivamente, attesa la sussistenza di reati associativi a carattere transnazionale, dalla Direzione Distrettuale Antimafia. La droga veniva trasportata mediante "corrieri ovulatori", o con bagagli a doppio fondo, dal Pakistan all'Italia, attraverso la Nigeria, il Niger, il Malawi, l'Uganda, la Tanzania, il Ruanda, la Turchia e l'Olanda. L'alta possibilità che il corriere non arrivasse sano e salvo in Italia, si scopre dalle intercettazioni, faceva si' che prima di ogni viaggio dei corrieri, i capi dell'organizzazione contattassero dei maghi per dei riti tribali nigeriani per assicurare fortuna ai corrieri.

Inter, Conte duro: "Venisse qualche dirigente a commentare, e su Godin…"
Questi siamo e con questi vado in battaglia, penso che tutti abbiamo sbagliato qualcosa nel progettare questa stagione. Sinceramente non me la sento di commentare il secondo tempo della partita, ci sarebbero troppi alibi da tirare fuori.


Epicentro del traffico di droga, come detto, era Castel Volturno; nel comune del litorale Casertano operava uno dei promotori, il 36enne Solomon Mbam, con solidi contatti con un altro importante trafficante africano, residente in Ruanda. La droga una volta in Italia veniva ulteriormente lavorata e poi ceduta ad una fitta rete di spacciatori nelle province di Napoli, Caserta, Roma, Palermo, Firenze e Cagliari.

E' coinvolta anche Latina nell'operazione antidroga dei Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere che ha permesso di sequestrare 19 chili di droga contenuta in 976 ovuli e due pacchi occultati nei bagagli. Durante le indagini, sono state registrate 24 importazioni di droga dall'estero e 117 episodi di cessione a terzi e arrestati in flagranza di reato 19 persone. I pagamenti avvenivano attraverso i circuiti money transfer o postepay. Il cartello utilizzava numerosi e diversi sistemi di comunicazioni per eludere le investigazioni (sostituzione di schede telefoniche intestate a soggetti inesistenti o estranei all'indagini, posta elettronica con provider esteri, Call Center, Internet Point e software di messaggistica istantanea Skype).

Latest News