Ryanair ferma tre Boeing 737 per crepe

Immagine di copertina

Un aereo Ryanair

La compagnia aerea Ryanair è stata costretta a mettere fuori servizio tre dei suoi Boeing 737 dopo aver scoperto la presenza di danni alla struttura dei velivoli.

Avevano delle crepe strutturali sulla forcella che collega le ali alla fusoliera. Dagli inizi di ottobre oltre 50 esemplari sono stati bloccati per le riparazioni. A rivelarlo è oggi è il britannico Guardian evidenziando che la notizia non è stata resa pubblica dalla società irlandese.

Champions, Napoli-Salisburgo finisce 1-1. Il Liverpool supera il Genk ed è primo
Niente è perduto per gli ottavi, ma gli azzurri hanno sprecato una grossa opportunità. Prima o poi la fortuna ci girerà a favore. Al San Paolo, contro il Salisburgo è 1-1.


Il Guardian spiega che tutti e tre gli aerei coinvolti sono in servizio da più di 15 anni. La più grande low cost d'Europa si aggiunge così alla lista delle compagnie aeree in tutto il mondo (Qantas, Southwest, Korean Air) che nell'ultimo mese hanno dovuto controllare i loro Boeing 737 tradizionali dopo la richiesta di ispezione dell'ente federale americano per l'aviazione. Ryanair aveva anzi dichiarato all'Irish Times pochi giorni fa di non aspettarsi che il problema delle crepe riguardasse la sua flotta. Il problema ovviamente non ha nulla a che fare con quelli del Boeing 737 Max, l'aereo che dovrete sostituire i 737NG ma fermato dopo i due incidenti causati da problemi al sistema di autopilotaggio.

Ma Ryanair non è la sola ad aver riscontrato difetti sui propri aerei firmati dall'Americana Boeing.

Latest News