Fabiola Gianotti confermata alla guida del Cern - Scienza & Tecnica

Fabiola Gianotti confermata alla guida del Cern - Scienza & Tecnica

Fabiola Gianotti riconfermata alla guida del Cern: è la prima volta

La fisica italiana Fabiola Gianotti è stata riconfermata alla direzione del Cern di Ginevra, l'organizzazione europea per la ricerca nucleare.

Nata il 29 ottobre del 1960 a Roma, figlia di una letterata siciliana e di un geologo piemontese, Gianotti a sette anni d'età si trasferisce con la famiglia a Milano, dove frequenta le scuole e inizia ad appassionarsi alla scienza.

Nel novembre 2014 è stata scelta come direttrice generale del CERN, incarico che ha ricoperto a partire dal 2016; è stata la prima donna a ricoprire questa carica. Si è laureata in Fisica all'Università Statale di Milano, nel 1984; nello stesso anno, ha iniziato un Dottorato di ricerca relativo alle particelle elementari. "È un grande onore e privilegio, ma anche una responsabilità, provo una grande emozione", ha commentato la 59enne romana, distintasi per i suoi studi sul bosone di Higgs e alla testa del Cern dal gennaio 2016. Nel 1992, ha partecipato all'esperimento "Atlas", che coinvolse fisici di quasi quaranta Paesi. Nel 2012 la ricercatrice del Cern è stata tra i protagonisti della prima osservazione di una particella compatibile con il bosone di Higgs, l'elemento che fornisce la massa a tutti i corpi dell'universo.

SAN SIRO - Sala: "Non accetto pressioni"
Il sindaco di Milano Beppe Sala ha fatto il punto della situazione sul progetto che coinvolgerà la nascita del nuovo stadio di Milan e Inter .


Dal 2013 lascia la carica di portavoce dell'esperimento Atlas e viene nominata professore onorario all'Università di Edimburgo. Fioramonti ha invitato la direttrice a un incontro al Miur per affrontare insieme "i nodi della ricerca italiana", uno dei quali - ricorda il Miur - è "il taglio delle risorse", e "Fabiola Gianotti si batte da tempo perché ci siano più risorse per la ricerca italiana". Gianotti si e' aggiudicata il 78esimo posto ed e' una delle uniche due italiane presenti in quella lista.

Gianotti è anche membro corrispondente o associato di diversi comitati internazionali, tra cui l'Accademia delle Scienze italiana, è autrice o coautrice di oltre 500 pubblicazioni su riviste scientifiche e ha ricevuto numerosi riconoscimenti a livello internazionale. Una notizia tanto più eccezionale e motivo di orgoglio per l'Italia in quanto è la prima volta di una riconferma, non prevista finora nello statuto del Cern. "Abbiamo bisogno delle donne e del loro talento scientifico!", sottolinea la ministra per le Pari opportunità, Elena Bonetti. La nomina, ha scritto su Twitter, "ci indica la via per la crescita e la competitività del Paese: più soldi per la ricerca e più attenzione all'economia della conoscenza".

Fabiola Gianotti è la terza persona di nazionalità italiana, che si trova a dirigere il CERN, dopo Carlo Rubbia (in carica dal 1989 al 1994) e Luciano Maiani (che ha svolto il suo mandato dal 1999 al 2003).

Latest News