Mps: prosegue calo npl, entro 2019 offerte su 200 mln utp

Banca MPS rialzo in vista

MPS, i conti dei primi 9 mesi del 2019

Andando a guardare al grafico sull'andamento della quotazione Banca MPS su Borsa Italiana oggi è possibile notare come poco dopo la pubblicazione dei conti dei primi nove mesi 2019, si siano scatenate forti vendite sul titolo.

Margine di interesse e commissioni si sono attestati rispettivamente a 1,17 e 1,08 miliardi di euro, in calo dell'11% e del 7,3% rispetto ai primi 9 mesi del 2018. Il risultato operativo lordo dei nove mesi si è attestato a 664,7 milioni, in calo del 12,7%, mentre nel trimestre è stato di 262 milioni.

Dal punto di vista del fatturato, i ricavi del gruppo sono saliti a 811 milioni di euro (stime a 801 milioni), +64 milioni sul trimestre precedente e sostanzialmente in linea con gli 809,5 milioni di 12 mesi prima. Le rettifiche su crediti sono in lieve flessione (365,1 milioni, -0,8%). L'utile consolidato del Gruppo ammonta a 187 mln di euro, a fronte di un utile di 379 mln di euro conseguito nello stesso periodo del 2018 (-50%). I volumi di raccolta complessiva crescono: sono pari a 193,3 mld, in crescita rispetto al 30 giugno 2019 di 0,9 mld di euro e di 6,3 mld di euro rispetto al 31 dicembre 2018 principalmente per l'incremento della raccolta indiretta.

Sempre a fine settembre i crediti verso la clientela erano pari a 90,5 miliardi di euro, in crescita di 3 miliardi rispetto a fine giugno 2019.

Alessandro Graziani e tutta la verità su Serena Enardu
In futuro chissà: fino a tre mesi fa avrei escluso qualsiasi esperienza televisiva e poi ho partecipato a Temptation Island Vip . Nonostante abbiano avuto poi diversi amori, il rapporto fra Pago e Miriana si è basato sempre sul rispetto reciproco.


L'esposizione dei crediti deteriorati lordi era pari a 14,5 miliardi di euro, in flessione di 1,4 miliardi di euro rispetto al 30 giugno 2019 per effetto del deconsolidamento di posizioni classificate tra le attività in via di dismissione, del calo dei flussi netti di default, dei recuperi su sofferenze e delle altre riduzioni legate a stralci, conversioni e pagamenti; stabile la cura sul trimestre precedente.

Il target Gross Npe 2019: la società conferma il target 2019 di Gross Npe ratio inferiore al 12,5%, "raggiungendo in anticipo gli obiettivi di piano al 2021 e senza ulteriori impatti attesi a conto economico".

Per finire, in relazione ai ratio patrimoniali, al 30 settembre il Common Equity Tier 1 Ratio (CET1) è stato pari al 14,8 per cento, in rialzo rispetto al 13,7 per cento di fine 2018.

Latest News