Ai nastri di partenza la mostra di Modigliani a Livorno

Livorno riabbraccia il suo Modigliani: la mostra-omaggio a 100 anni dalla morte

Omaggio a Modigliani - Mostra - Livorno - Guastalla Centro Arte

Tra le opere in mostra è visibile il ritratto Fillette en Bleu del 1918, una grande opera raffigurante una bambina davanti a un muro dove prevale un delicato e innocente colore azzurro; il ritratto di Chaïm Soutine, l'amico degli anni parigini più difficili; il ritratto Elvire au col blanc con la giovane e bella Elvira; il ritratto Jeune fille rousse ovvero della sua giovane compagna, Jeanne Hébuterne, anche lei artista che, benché in attesa del secondo figlio dell'artista, decise di concludere tragicamente la sua vita dopo la sua morte.

Comunicato Stampa:In occasione del centenario della morte di Amedeo Modigliani e in contemporanea con la mostra "Modigliani e l'avventura di Montparnasse", che il Comune di Livorno dedica al suo illustre cittadino, la galleria Guastalla Centro Arte presenta per la prima volta al pubblico la collezione, raccolta negli anni, di opere che alcuni artisti contemporanei hanno dedicato al grande artista livornese. Alla presentazione c'erano anche il sindaco Luca Salvetti, l'assessore alla cultura Simone Lenzi e il coordinatore del progetto Sergio Risaliti. Accanto alle opere di Modigliani, un centinaio di altri capolavori, anch'essi collezionati da Jonas Netter a partire dal 1915, opere rappresentative della grande École de Paris. Poi Suzanne Valadon, Andrè Derain che con Le Grand Bagneuses ha realizzato un'opera considerata uno dei capisaldi dell'arte moderna e dipinti come St.Tropez, e Portrait d'homme di Mose Kisling, artista polacco che ci ha lasciato uno dei ritratti più emblematici proprio del collezionista Jonas Netter.

Tennis: 3-2 all'Australia, la Francia vince la Fed Cup
Premiato il coraggio di un capitano al suo primo anno sulla panchina della Nazionale. Per la Francia e' la terza Fed Cup della sua storia, la prima dopo 16 anni.


Queste opere sono state richieste su nostra iniziativa sin dagli anni '90 ad importanti artisti contemporanei, riscuotendo spesso l'adesione entusiastica da parte degli stessi, entrando così a far parte della collezione permanente che è esposta all'interno della casa Natale di Amedeo Modigliani, ammirata dai numerosi visitatori provenienti da tutto il mondo. Dei disegni la Cariatide (blue) del 1913. Ma a Livorno Modigliani restò sempre legato, tanto da tornarci più volte nel corso della sua breve vita. Non poteva esserci decisione migliore di portare la mostra di Modigliani nella sua città nell'anniversario del centenario della morte. Qui Modì festeggerà, nel Museo della città di Livorno, simbolicamente il "compleanno" del centenario, nel gennaio 2020. "Qui a Livorno Amedeo Modigliani ha sviluppato la sua capacità creativa e lo spiritualismo ebraico e qui a Livorno mi auguro che la storia, e non solo il mercato, possano approfittare di questa meravigliosa opportunità per dargli la giusta posizione nella storia dell'arte occidentale".

Latest News