Inter, attesi 65mila tifosi a San Siro per il Verona

L'Inter ribalta il Verona nella ripresa: una prodezza di Barella salva Conte nel finale

Juric: «La Juventus ha più campioni rispetto all’Inter»

Prima per una notta in attesa di Juve-Milan.

Speciale. Non può essere descritta diversamente la serata di Nicolò Barella, autore del meraviglioso gol con cui l'Inter ha battuto 2-1 il Verona. Al Meazza passa in vantaggio la squadra allenata da Juric, grazie al rigore trasformato da Verre al 19′. I nerazzurri hanno due chance in avvio con Biraghi e Lautaro, poi al 18′ arriva la doccia fredda: in contropiede Zaccagni si inserisce nell'area nerazzurra e viene toccato da Handanovic, rigore.

Il Mattino - Callejon e Mertens potrebbero partire per la Cina entro febbraio
C'e' infatti chi attacca il presidente: "Il datore di lavoro corrisponde uno stipendio, il lavoratore corrisponde un lavoro". Il rispetto si ottiene dando rispetto . "Ma questo presuppone che uno tifi la maglia e non ADL".


Il gol dello 0-1 non ha scoraggiato l'Inter, che nei minuti successivi s'è resa protagonista di una reazione rabbiosa: una doppia conclusione di Lukaku a cavallo del 25esimo minuto, un tiro di Brozovic impreciso e, soprattutto, la conclusione a botta sicura di Vecino che al 44esimo s'è visto respingere il pallone da Silvestri sulla linea di porta. La formazione bianconera è più forte tecnicamente ma la squadra di Conte è più tosta. Merito anche dell'Inter, che non ha mai perso la testa e grazie agli ampi spazi a disposizione ha cominciato a presidiare senza sosta la trequarti avversaria. Una grande occasione è capitata a Lukaku a 10 minuti dalla fine ma è stato debole il suo colpo di testa a tu per tu col portiere del Verona.

Latest News