Snam: Alverà, 'su Taranto possibili progetti fino a 40 mln'

Snam 6,5 mld di investimenti nel periodo 2019-2023

Snam, il piano al 2023: confermata la politica dei dividendi

Snam prevede maggiori investimenti, soprattutto nei nuovi business green, nel piano industriale al 2023 e conferma la traiettoria di crescita del dividendo che sarà accompagnata da una ripresa del programma di buyback. In questo ambito "Taranto può essere interessante, un candidato ideale non solo perché c'è un'esigenza, ma anche per l'attenzione che c'è, che consentirebbe di aumentare gli investimenti con ritorno". I numeri, prima di tutto.

In particolare, nel periodo 2017-2023 è previsto un aumento medio annuo: dell'utile netto maggiore del 4%, confermando il target precedente; dell'utile netto per azione del 5,5% (superando il target di oltre il 5% nel precedente piano); dell'EBITDA di oltre il 3% nel periodo; del dividendo per azione (DPS) del 5% fino al 2022, confermando la politica annunciata l'anno scorso; della RAB tariffaria del 2,5% (in linea con il piano precedente nonostante le assunzioni di minore inflazione), con visibilità di una successiva crescita dell'1% reale al 2030.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 21 nov - Il cda di Snam ha migliorato la guidance sull'utile netto del 2019 a 1,08 miliardi, portando la crescita dell'utile per azione a +32% dal 2016.

Giorgia Meloni, nuovo attacco social di M5s dopo lo "scivolone"
Peccato che i 'grillini' incriminati stavano al piano di sopra: come risponde il deputato M5s Paolo Giuliodori , "Ciao Giorgia, io cambierei chi ti gestisce il calendario altrimenti non si spiega il tuo 27% di presenze in aula".


Snam ha previsto un incremento degli investimenti per il periodo 2019-2023, portandoli a 6,5 miliardi, circa il 14% in più rispetto ai 5,7 miliardi del piano 2018-2022. "Con il nuovo piano al 2023 - commenta l'ad di Snam Marco Alverà - rafforziamo il ruolo di Snam nella transizione energetica e proseguiamo il percorso di crescita e di remunerazione degli azionisti facendo leva sui risultati raggiunti in questi anni, sulla maggiore efficienza operativa e sulla riduzione degli oneri finanziari, sulla totale integrazione dei fattori ambientali, sociali e di governance nella gestione dell'azienda e su uno scenario di mercato nel quale le nostre infrastrutture hanno un ruolo sempre più centrale per la de carbonizzazione".

Inoltre crescono del 65% a oltre 1,4 miliardi di euro le iniziative del progetto SnamTec, che ha l'obiettivo di accelerare la capacità innovativa di Snam e dei suoi asset per cogliere le opportunità offerte dall'evoluzione del sistema energetico.

Tornando agli investimenti, Snam prevede di raddoppiare a 400 milioni di euro lo stanziamento per i business della transizione energetica. Una Snam sempre più verde, che punta sulla mobilità sostenibile, sul biometano e sull'idrogeno. Per il 2020 il gruppo guidato da Marco Alvera' si attende un utile netto in crescita a circa 1,1 miliardi e un livello di indebitamento a fine anno pari a circa 12,4 miliardi, escludendo l'assorbimento di circolante di natura tariffaria atteso a circa 100 milioni.

Latest News