Influenza, in 642mila già colpiti, il virus è in anticipo

Regione Risolti i problemi di distribuzione dei vaccini antinfluenzali nelle farmacie piemontesi

Influenza, in 642mila già colpiti, il virus è in anticipo

Le regioni più colpite sono Sicilia (4,16), Lombardia (4,39), Piemonte (4,11), Toscana (3,10) ed Emilia-Romagna (3,07).

Numeri e le previsioni su questa influenza sono abbastanza allarmanti, ma i livelli di copertura vaccinale rimangono bassi, anche tra i soggetti a rischio.

"C'è ancora tempo per vaccinarsi - si legge nella nota stampa della Regione - e prima lo si fa meglio è, tenendo conto che col passare delle settimane si avvicina il picco dell'epidemia influenzale". Il servizio sanitario offre gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale a tutti coloro che, per le loro condizioni di salute, sono più a rischio.

Nutella Biscuits: a Napoli arrivano i bagarini
Come racconta Il Mattino , questi soggetti si appostano all'esterno di un supermercato in attesa in un carico. É scoppiata una vera e propri mania per i biscotti prodotti dalla Ferrero .


Nella campagna sono coinvolti anche i farmacisti che, in base dell'accordo siglato con Federfarma e Assofarm, consegnano i vaccini ai medici e ai pediatri e si impegnano a sensibilizzare la popolazione sull'importanza della vaccinazione.Lo scorso anno in Piemonte, tra la metà di ottobre e la fine di aprile, l'influenza ha colpito circa 640mila persone (il periodo di massima attività si è registrato tra la metà di gennaio e l'inizio di marzo 2019). Complessivamente potrebbero essere oltre 7 milioni gli italiani colpiti dall'influenza nell'intera stagione 2019-2020. Percentuali di molto inferiori a quanto previsto dal piano nazionale per la prevenzione. I dati mostrano innanzitutto che pochi anziani chiedono informazioni sulle vaccinazioni: appena un anziano o un caregiver su tre lo fa, in due casi su tre per timore degli effetti collaterali e in un caso su cinque per scetticismo nei confronti dei vaccini "Questi risultati indicano che sarebbe indispensabile un'offerta proattiva delle vaccinazioni da parte dei medici".

Per questo durante il congresso viene ricordato come il virus influenzale possa diventare letale per quelle persone che soffrono di una patologia pregressa.

Latest News