Moody's promuove le banche italiane: "Migliorate grazie al calo dei crediti deteriorati"

(Teleborsa) - Le prospettive per il sistema bancario italiano sono cambiate da stabili a negative per Moody's. Nel rapporto pubblicato oggi (4 dicembre 2019) si legge: "Prevediamo che i prestiti problematici delle banche italiane si ridurranno nel 2020 per il quinto anno consecutivo", spiega Fabio Iannò, vicepresidente senior presso Moody's.

D'altro canto Moody's si aspetta una crescita del Pil italiano "debole, ma positiva" e il suo outlook per il rating sovrano dell'Italia è altrettanto "stabile".

Le condizioni di finanziamento delle banche miglioreranno, spiega ancora l'agenzia, e il loro capitale rimarrà stabile. I parametri di capitale si avviano a restare stabili, con quasi tutti gli istituti che riferiscono confortevoli riserve al di sopra dei requisiti regolamentari.

Lavare bene i denti ti salva la vita: una ricerca lo dimostra
Lavare i denti spesso riduce i batteri che vivono tra i denti e le gengive, impedendogli di entrare nel flusso sanguigno. E allora, lavare i denti almeno 3 volte al giorno ridurrebbe il rischio di insufficienza cardiaca del 12%.


L'emissione di debito wholesale delle banche italiane, si sottolinea da Moody's, è aumentata nel 2019 da un livello basso nel 2018.

Sul Ftse Mib gli ordini di acquisto premiano cosi' Banco Bpm (+3,57%), Ubi Banca (+1,99%), Intesa Sanpaolo (+1,65%), Finecobank (+1,61%) e Bper (+1,54%).

Latest News