Diabete: arriva in Italia semaglutide

Diabete: arriva in Italia semaglutide

Diabete: arriva in Italia semaglutide

Finalmente è arrivato anche in Italia un farmaco sorprendente che potrebbe cambiare la vita di milioni di italiani (oltre 4) affetti dal Diabete di Tipo 2.

E' ora disponibile anche in Italia, ed è rimborsato dal Servizio sanitario nazionale, il semaglutide (Ozempic*, Novo Nordisk), un farmaco agonista del recettore del Glp-1 di ultima generazione. Efficace nel controllo della glicemia e del peso corporeo a beneficio del cuore, e capace di ridurre il rischio di complicanze del diabete.

"Il GLP-1 è un ormone fisiologico che svolge molteplici azioni nella regolazione del glucosio e dell'appetito, nonché nel sistema cardiovascolare".

Semaglutide è un analogo del Glp-1, omologo al 94% a quello umano, le cui modifiche strutturaloi consentono la somministrazione settimanale. "Tenere contemporaneamente sotto controllo glicemia e peso è certamente un importante vantaggio". Il diabete è una patologia molto diffusa: "si calcola che una maggiore aderenza alla terapia da parte dei diabetici, così come da parte di pazienti affetti da altre patologie altrettanto comuni, permetterebbe al Ssn considerevoli risparmi da investire nella prevenzione e nel miglioramento dell'assistenza sanitaria al cittadino". "Ciononostante, secondo i dati degli Annali AMD 2018 di Associazione Medici Diabetologi, nel diabete tipo 2 solo una persona su due, esattamente il 50,9 per cento, ha un valore di emoglobina glicata (HbA1c) inferiore al 7 per cento, soglia richiesta dalle principali linee guida di cura della malattia" aggiunge.

Anche in questo caso, la dimostrazione dell'efficacia di semaglutide viene dal programma Sustain e precisamente da uno studio della durata di 2 anni, randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo - Sustain 6 - che ha valutato l'impatto del farmaco sugli eventi cardiovascolari.

Bonucci: "Andare al Milan mi ha cambiato, alla Juve do il 100%"
Alcune risposte magari o alcuni comportamenti. "Sono uscito dalla mia comfort zone e questo per me ha fatto la differenza". " L'arrivo di Sarri è stato un cambiamento totale rispetto al modo di giocare che avevamo prima.


L'obesità è la causa più importante di diabete di tipo 2. L'obiettivo di ogni medico è quello di tenere quanto più sotto controllo l'emoglobina glicata, parametro che serve anche a vedere l'efficacia della cura e di conseguenza tenere la glicemia quanto più bassa possibile. Si tratta di un farmaco dai risultati sorprendenti per chi soffre di questo problema sistemico e si assume solo una volta a settimana, o meglio, va somministrato. Semaglutide riduce il rischio cardiovascolare, rispetto al placebo, del 26%.

Il farmaco è disponibile all'uso in una penna pre-caricata con il principio attivo da somministrare a chi soffre di questa patologia, tassativamente solo settimanalmente ed in maniera del tutto indipendente dai pasti e da ciò che mangiamo (fatto salvo il fatto che dobbiamo stare attenti comunque alla dieta e seguire le indicazioni del medico specialista, il diabetologo).

Dagli studi clinici e dai test fatti, infatti, la molecola di Semaglutide ha dimostrato un'efficacia di gran lunga superiore ai farmaci similari ed è riuscita a risultare in abbassamenti dei livelli dell'emoglobina glicata (la glicoproteina utilizzata per monitorare con efficacia il livello di glicemia presente nel sangue) nei pazienti trattati con la terapia.

Altro punto di forza di semaglutide è la riduzione del rischio cardiovascolare.

Latest News