Il Presepe con la Sacra Famiglia in gabbia

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

La foto, come già anticipato, è diventata subito virale sui social network. "Anche la Sacra Famiglia di Gesù era composta da rifugiati".

Qui il messaggio che ha accompagnato l'immagine: "In un periodo nel nostro Paese in cui le famiglie dei rifugiati cercano asilo ai nostri confini e si separano l'uno dall'altro, pensiamo alla famiglia dei rifugiati più conosciuta al mondo". Temevano la persecuzione e la morte.

Totti: "Grande Fonseca, ci riporterà in Champions"
Per fortuna poi ha detto pubblicamente ciò che è successo tra di noi. " È il mio braccio sinistro e poi mi ha dato tre perle ". Con l'organico e l'allenatore che ha, penso che possa risollevarsi e tornare ai livelli che tutti si aspettano".


Immaginate che Giuseppe e Maria si siano separati alla frontiera e Gesù non più grande di due anni venga strappato alla madre e posto dietro le recinzioni di un centro di detenzione della pattuglia di frontiera così come accaduto negli ultimi tre anni a più di 5.500 i bambini. "Gesù ci ha insegnato la gentilezza, la misericordia e l'accoglienza radicale di tutte le persone". Per questo l'organizzazione ha chiesto che i giudici che bloccano gli adulti al confine, separando i minori, chiariscano i criteri delle separazioni come risposta alle dichiarazioni del Segretario della Sicurezza Interna degli Stati Uniti d'America, Kevin McAleenan, che aveva affermato invece che le separazioni fossero "rare" e venissero compiute solo nell'interesse del bambino.

Una chiesa metodista nella città di Claremont, negli Stati Uniti, nella congregazione suburbana a est di Los Angeles, ha deciso di trasformare il proprio tradizionale presepe natalizio in un'opera di denuncia contro le politiche sull'immigrazione di Donald Trump. "All'interno della chiesa questa stessa famiglia sarà riunita".

Latest News