Fca-Psa, fusione non blocca investimenti

Fca, dopo la fusione confermati gli investimenti

Fca rassicura i sindacati sulla fusione: "Non bloccherà il piano per Italia"

(Teleborsa) - La fusione tra FCA e PSA non ferma il piano di investimenti del gruppo italiano nel nostro Paese. Sono stati questi i due grandi temi al centro dell'incontro tenutosi oggi a Torino presso il sito di Fca Mirafiori tra le organizzazioni sindacali e i vertici del colosso italo-americano dell'automobile dopo l'annuncio della fusione con la multinazionale francese Psa. Lo riferisce il segretario generale della Fim Marco Bentivogli, dopo l'incontro con i vertici di Fca.

"I 3,7 miliardi di euro di risparmi annuali, da conseguire a regime con la fusione Fca-Psa, saranno raggiunti non con chiusure di stabilimento, ma soprattutto da economie di scala su investimenti e forniture".

IL COMMENTO DI BENTIVOGLI (CISL) - La fusione tra Fca e Psa era "necessaria", ed è positiva la "conferma degli investimenti previsti per 5 miliardi in Italia e la piena occupazione entro il 2022".

Star Wars: una scultura di neve da 3500 tonnellate!
Il nono episodio infatti ha registrato su Rotten Tomatoes giudizi quasi diametralmente opposti circa il gradimento del film. Abrams e prodotto da Kathleen Kennedy , Abrams e Michelle Rejwan , Star Wars: L'Ascesa di Skywalker è scritto da J.J.


Il memorandum illustrato ieri da Gorlier prevede una fusione al 50- 50 con un primo board composto da 10 consiglieri, tra cui due rappresentanti dei lavoratori, uno per Psa ed uno per Fca. L'assetto azionario sarà stabile per sette anni, ad eccezione della possibilità della famiglia Peugeot di salire e DongFeng di scendere.

La fusione con PSA, il processo sarà ancora molto lungo, non cambia le carte in tavola. "Un punto debole della alleanza è il mercato asiatico". Economie che consentiranno maggiore attenzione alla sostenibilità anche per abbattere i costi di batterie e altri componenti di veicoli a emissioni zero. Ulteriori sinergie con Psa potranno avvenire dopo la firma definitiva che non sarà prima di fine 2020.

Per Bentivogli la vera svolta è rappresentata dalla presenza dei rappresentanti dei lavoratori dentro il consiglio di amministrazione, presenza definita "necessaria soprattutto durante questo processo di aggregazione e di una portata straordinaria". "Verificheremo le sinergie sulle piattaforme, sui modelli e sui motori", ha aggiunto Bentivogli che, per quanto riguarda la presenza dei rappresentanti sindacali nel board, ha spiegato che "si dovrà ragionare sui criteri per la scelta". Abbiamo richiesto chiarimenti relativi all'eventual spin-off di Comau. Il sindacato ha chiesto una maggiore attenzione da parte del Governo italiano, anche alla luce degli investimenti dei Governi tedesco e francese su innovazione e ricerca del settore automotive. "Di certo - osserva - l'ulteriore aumento di accise dei carburanti va nel senso esattamente opposto".

Latest News