Autostrade: Conte, ' nessuna revoca concessioni, trasparenza senza punizioni'

Autostrade l'analisi

Concessioni autostradali: la protesta dei concessionari e via libera al decreto...

"La regola di chi sbaglia paga deve essere uguale per tutti". Mentre si va sempre più verso un braccio di ferro tra Atlantia e l'esecutivo, il governo parla di "minaccia inaccettabile" e considera il proposito di Autostrade un'arma caricata a salve, dato che la Corte dei Conti difficilmente accetterebbe la risoluzione del contratto in relazione al fatto che il valore sul mercato del titolo di Atlantia avrebbe forti ricadute negative proprio sui "portatori d'interessi", gli stakeholders, citati nella lettera. Lo afferma il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un'intervista a 'Il Messaggero'. "Non credo affatto che le norme introdotte nel decreto 'milleproroghe' creino problemi al sistema anche perché abbiamo disposto la revoca o la decadenza di nessuna concessione".

Il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, dichiara che sulla revoca della concessione ad Aspi si deciderà a gennaio e che non ci sarà "nessun esproprio proletario": "Nessuna nazionalizzazione o vendetta".

Sulle concessioni autostradali il governo non riesce a trovare un'intesa. Lo scrive in un post su Facebook Luigi Di Maio, tornato sull'argomento anche oggi ad Avellino dove si è recato su invito del Conapo per illustrare le nuove misure a sostegno dei vigili del fuoco.

Alessia Marcuzzi confessa il tradimento: "ho peccato, sono caduta in tentazione"
Alessia Marcuzzi ha sempre ammesso di essere una donna molto passionale. Io sono passionale, una istintiva , di pancia. Quando non riesco a dare nulla per scontato .


"Il CdA di Autostrade per l'Italia ha preso in esame detto testo e, pur non potendo conoscere la versione definitiva delle disposizioni, ha ritenuto come già sottolineato da Aiscat che lo stesso presenti rilevanti profili di incostituzionalità e contrarietà a norme europee".

Ma è stato tassativo: "Non si potranno più applicare norme di favore come quelle invocate da Atlantia", la quale anche in caso di inadempimento grave "pretenderebbe un indennizzo di decine di miliardi". Abbiamo 43 vittime, delle famiglie che ancora piangono, indagini e perizie che ci dicono che Autostrade non ha provveduto adeguatamente alla manutenzione del ponte Morandi nonostante fosse a conoscenza dei rischi. "E' gravissimo, non c'è altra soluzione alla revoca della concessione, mi sembra evidente". "Una cosa che va dimostrata e condivisa". Alla domanda se il Pd in questa battaglia sia con i 5Stelle, risponde: "Su questo il governo è compatto e se qualcuno la pensa diversamente aspetto di ascoltare le loro motivazioni, sono curioso".

Con il Decreto Milleproroghe la revoca delle concessioni autostradali? Si tratta, ha spiegato al Corriere della Sera, di "una procedura separata, sulla quale stiamo ancora acquisendo dati" e "una volta che avremo terminato l'analisi, tutto il governo approfondirà il se, il come e il quando".

Latest News