Di Maio: "Presto la revoca della concessioni autostradali ai Benetton"

Milleproroghe

Di Maio: "Si avvia la revoca delle concessioni ad Autostrade"

In un'intervista al 'Corriere della Sera' il sottosegretario alle Infrastrutture, Salvatore Margiotta (Pd), ha avvertito che "sarebbe sbagliato dividersi nella maggioranza su una questione così importante e delicata". Sulle concessioni, oltre alla stretta su quelle autostradali, con l'ultima bozza arriva lo slittamento al 30 giugno per i pagamenti dei canoni demaniali sia per le spiagge che quelli per i porti turistici. "Autostrade - ha aggiunto - è una della mine che abbiamo il compito di disinnescare".

"La decisione sarà del governo e sarà collegiale. Abbiamo sempre detto che i furbetti non dovevano perdere tempo per farla franca e da oggi entra una legge che stabilisce un po' di fiducia tra i cittadini e le istituzioni".

Dopo Napoli, Carlo Ancelotti ci riprova: vuole James Rodriguez all’Everton
Una sorta di terribile giro sulle montagne russe iniziato con la guida tecnica di Carlo Ancelotti e finito con l'arrivo di Rino Gattuso .


"Primo: la tragedia del crollo del ponte Morandi non può restare senza conseguenze". Secondo: la recente relazione della Corte dei Conti ha detto in maniera chiarissima che c'è stato un eccesso di guadagno da parte delle società concessionarie. Quarto: "gli incidenti, purtroppo, si ripetono, come dimostra il crollo nella galleria sulla A26 solo qualche giorno fa". I commenti sui social di Primocanale sulla revoca delle concessioni ad Autostrade per l'Italia sono tantissimi, una sfilza di commenti che attaccano i Benetton e spingono per arrivare alla revoca delle concessioni così come più volte annunciato anche dal ministro e leader del M5s Luigi Di Maio. "Al momento, nulla è escluso, compresa ovviamente la revoca della concessione". "Fateli pagare e poi via le concessioni" punge ancora Rossana. Il capo politico del M5S ha anche spiegato quali sono gli obiettivi del Movimento per il 2020 e replicato indirettamente ai suoi avversari dicendo di voler lasciare "Dio e Madonne a chi è davvero in difficoltà".

"Qualunque sarà la decisione che verrà presa, il governo è impegnato a tutelare l'occupazione e quindi anche questo aspetto andrà valutato".

Latest News