Di Battista: "Di Maio agli Esteri sta lavorando bene"

I senatori M5S Di Maio non sei superman alt alla Casaleggio su Rousseau

Lo staff di Luigi Di Maio: «Dimissioni? Dal Fatto Quotidiano gravissime falsità»

Qualcuno dice che è 'inesperto'.

Cosi' Alessandro Di Battista in una intervista rilasciata ad Alessandro Poggi che andrà in onda nella puntata di "Povera Patria" di lunedi' 13 gennaio 2020 su Rai2. "Combatto per il Movimento 5 Stelle da principio e riconosco benissimo i volti di chi al mio fianco ha fatto crescere quel progetto fino a divenire il sogno che stiamo vivendo di cambiare in meglio il nostro amato Paese".

Lazio, Lotito frena: "Scudetto? Gli obiettivi devono essere raggiunti e non proclamati!"
Intervistato da Sky Sport a margine delle celebrazioni dei 120 anni di storia della Lazio , Claudio Lotito parla così della possibilità della squadra di Simone Inzaghi di insidiare Inter e Juve per il trono d'Italia .


"Erano anni che aspettavo un ministro degli Esteri che parlasse di pace". Invece Di Maio fa bene a dire che Russia e Stati Uniti, e tutti i protagonisti delle crisi internazionali, si devono sedere e devono dialogare. "E che una guerra nei confronti dell'Iran sarebbe devastante". Ultimo ma non ultimo, sull'ipotesi di sue dimissioni per la stanchezza delle divisioni interne "se ne sentono tante - ha risposto Di Maio - Credo che il dibattito interno al Movimento non debba oscurare le cose che facciamo".

Quanto al caso dell'espulsione del senatore Gianluigi Paragone dal M5S, Di Battista ha affermato: "Politicamente per me è una risorsa". Ci sono delle regole, e Gianluigi ha tutto il diritto di fare ricorso. Ma "votare per noi in questa regione significa avere un'alternativa - ha detto Di Maio - io non ci sto a questa teoria per cui esistono solo due poli".

Latest News