Haftar dichiara la tregua in Libia

Guerra energetica ecco come Putin sfida Trump con il gas

Haftar dichiara la tregua in Libia

Su questi, nelle ultime ore, si sono concentrate le pressioni del leader del Cremlino, Vladimir Putin, che di fatto assieme al presidente turco Recep Tayyip Erdogan è il grande vincitore della partita geopolitica andata in scena nel Paese nordafricano. Di Maio ha anche rivendicato il ruolo italiano nel primo passo compiuto dalle parti. Ma manca ancora un tassello.

Benedetto XVI: celibato indispensabile per sacerdoti, non posso tacere
E lancia un appello accorato ai confratelli cardinali, vescovi e sacerdoti: "Non dobbiamo lasciarci impressionare dalle mode". Il cardinale respinge anche la tesi che potrebbe trattarsi di "una eccezione".


Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte inoltre ha avuto stamattina alcune conversazioni telefoniche rispettivamente con il presidente del Consiglio presidenziale libico Serraj, con la cancelliera della Repubblica federale tedesca Merkel e con il presidente della Federazione russa Putin. Putin, nel corso della giornata, ha parlato al telefono con l'emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani, e poi con il principe ereditario emiratino, Mohamed bin Zayed, ritenuto principale sponsor di Haftar, per invitarlo a convincere il generale a deporre le armi. E avverte: "La nostra reazione sarà severa se la tregua verrà violata dal campo nemico".

Latest News