Sesto caso di meningite sul Sebino: "Non è in pericolo di vita"

Non c'è da allarmarsi dunque per quanto sta accadendo anche se l'assessore conferma il ricovero per infezione da meningococco C, del marito della signora di 48 anni deceduta dieci giorni fa.

Proseguiranno martedì e mercoledì (dalle 9 alle 16) anche le vaccinazioni all'istituto Antonietti: sono già concluse, invece, al Cfp.

"L'uomo era stato sottoposto alla profilassi antibiotica precauzionale - spiega l'assessore regionale lombardo al Welfare, Giulio Gallera -, che però non ha sortito completamente l'effetto auspicato a causa delle sue pregresse fragili condizioni di salute". Romano sta bene, è fuori pericolo, e noi siamo tranquilli.

"Primi 4 casi presentano stesso genotipo del batterio" "In queste ore l'Istituto Superiore di Sanità ha confermato che i primi 4 casi di Sepsi da meningococco C registrati nelle scorse settimane nel Basso Sebino presentano lo stesso genotipo del batterio - prosegue Gallera -".

Hesgoal Lecce Udinese VEDI LA GARA in STREAMING GRATIS
Giocano meglio i padroni di casa, gli ospiti hanno un atteggiamento attendista, difendono e provano a ripartire. Gli allenatori optano per cambi offensivi con Farias e Pussetto , ma a fruttare è solo quello dell'Udinese .


Psicosi da meningite a Sarnico, si svuotano i luoghi pubblici La psicosi da meningite ha colpito in particolar modo il paese di Sarnico (Bergamo), dopo due decessi e altri tre casi di contagio da dicembre. "Questo elemento conferma la scelta di procedere all'offerta vaccinale estesa alla popolazione della zona" ha proseguito Gallera.

Si tratta del sesto caso in un mese e mezzo, dopo i quattro precedenti di tipo C, con due di essi mortali, e uno di tipo B. Del nuovo caso non è ancora nota la tipologia.

"La scelta di cancellare addirittura manifestazioni sportive in calendario, alcune delle quali si giocano all'aperto, non è utile in alcun modo e non giova a questo territorio e ai suoi abitanti - ha concluso Gallera - Le azioni precauzionali e preventive sono già state attivate in modo tempestivo". Nel Bresciano, invece, sono stati sino ad ora somministrati 8.843 antidoti.

Latest News