Dakar, Paulo Gonçalves: chi era il motociclista portoghese morto nella settima tappa

Tragedia alla Dakar, è morto a 40 anni Paulo Gonçalves

Dakar in lutto per Goncalves, il 25esimo concorrente morto dal 1979

Guardando la graduatoria generale si scopre che il comasco è il primo dei piloti privati: una bella soddisfazione, nella prima Dakat in Arabia Saudita, guadagnarsi il "titolo" di privato più veloce. "Uno struggente minuto di silenzio dei piloti in memoria di Paulo Gonçalves, morto durante la settima tappa motociclistica della Dakar 2020". Il 40enne portoghese era impegnato con la sua moto nella lunga frazione quando al chilometri 276, per cause ancora da individuare, ha perso il controllo del mezzo finendo a terra.

Gli organizzatori hanno ricevuto un avviso alle 10:08 e l'elicottero medico ha raggiunto il motociclista alle 10:16 trovandolo incosciente in seguito a un arresto cardiaco. Ha debuttato nel 2006 e ha terminato quattro volte nella top 10, tra cui una prestazione impressionante come secondo classificato a Marc Coma nel 2015.

Inter ai quarti di Coppa, Cagliari asfaltato 4-1: è Lukaku-mania
Inter-Cagliari si giocherà martedì 14 gennaio 2020 nella cornice dello Stadio Giuseppe Meazza, in San Siro, a Milano. Udinese (3-5-2): Nicolas; De Maio, Ekong, Nuytinck; ter Avest, De Paul, Jajalo, Barak, Sema; Nestorovski, Pussetto.


La giornata della settima tappa si è rivelata molto pesante per i piloti e per tutta la Dakar. Dieci anni prima la scomparsa del motociclista italiano Fabrizio Meoni, trionfatore delle edizioni 2001 e 2002. "Alle sue spalle, si sono dati battaglia i rivali, con l'australiano Toby Price (KTM) riuscito nell'ultimo tratto cronometrato a beffare Joan Barreda (Honda), contenendo in appena 1'54" il suo ritardo da Quintanilla. Nelle auto altra vittoria di Carlos Sainz (Mini) davanti a Nasser Al-Attiyah (Toyota) con Stephane Peterhansel, sempre su Mini, terzo.

Latest News