I medici dello Spallanzani hanno isolato il coronavirus

Spallanzani “peggiorate le condizioni della coppia cinese per insufficienza respiratoria”

"Allo Spallanzani isolato il coronavirus"

Un team quasi completamente al femminile quello del laboratorio di Virologia dell'istituto nazionale Malattie infettive dell'ospedale Spallanzani di Roma che ha isolato il coronavirus.

L'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, la struttura sanitaria preposta a gestire l'emergenza Coronavirus, ha diramato poco fa un bollettino medico sulle persone ricoverate in osservazione e sottoposte ai test, e sulle condizioni dei due turisti cinesi in viaggio nella capitale, che sono risultate positive al virus.

L'Italia è infatti il primo Paese in Europa a essere riuscito a isolare il nuovo coronavirus. "La grande professionalità dei nostri medici, biologi e ricercatori - ha concluso Roberto Speranza, Ministro della Salute - ci fornisce ulteriori strumenti di contrasto per fronteggiare questa emergenza sanitaria, e conferma la qualità e l'efficienza del nostro Servizio Sanitario Nazionale su cui dobbiamo continuare ad investire".

Il risultato è stato ottenuto dai virologi a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia. La disponibilità nei laboratori del nuovo agente patogeno, spiegano i ricercatori, "permetterà di studiare il meccanismo della malattia per lo sviluppo di cure e la messa a punto del vaccino". "L'Italia - aggiunge il direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani Giuspeppe Ippolito - diventa interlocutore di riferimento per questa ricerca".

Calciomercato Roma, Petrachi su cessione Florenzi: Fonseca è stato chiaro
Queste le dichiarazioni di Florenzi nei giorni scorsi riguardo il suo imminente addio con direzione Valencia in Spagna. Ti meriti un risarcimento per le voci, le chiacchiere, i falsi o veri risentimenti ai quali non abbiamo mai creduto.


"È una notizia molto importante di rilevanza internazionale" ha detto il ministro "Questo significa avere molte più chance di capire, di studiare, siamo molto orgogliosi che il nostro Paese abbia raggiunto questo obiettivo, le nostre conoscenze saranno messe a disposizione della comunità internazionale".

Alla domanda se la scoperta aiutasse la ricerca su una cura per il Coronavirus, Capobianchi ha risposto: "Quando si scoprono virus nuovi il materiale di partenza iniziale cruciale è proprio il virus - ha risposto - Averlo a disposizione, e avere anche un sistema di crescita e coltivazione in vitro, ci dà uno strumento per perfezionare l'attuale diagnosi, che è molecolare, e perfezionare i test sierologici che ancora non ci sono, cioè la ricerca degli anticorpi nel sangue".

La sequenza parziale del virus isolato nei laboratori dello Spallanzani, denominato 2019-nCoV/Italy-INMI1, è stata già depositata nel database GenBank, ed a breve anche il virus sarà reso disponibile per la comunità scientifica internazionale. Ha pubblicato in italiano, inglese e francese per il magazine Cafébabel.

Latest News