Coronavirus e contaminazione superfici: disinfettanti efficaci. Iss: via trasmissione è respiratoria

Coronavirus contaminate anche le superfici degli oggetti

Virus, infettivo su superfici fino a 9 giorni

Le informazioni sulla lotta al coronavirus arrivano da uno studio pubblicato sul sul Journal of Hospital Infection da parte dei ricercatori della University Medicine Greifswald, in Germania. "Il virus può diffondersi attraverso le mani e le superfici che vengono spesso toccate; negli ospedali, ad esempio, possono essere le maniglie delle porte, ma anche i pulsanti di chiamata, comodini e altri oggetti nelle immediate vicinanze dei pazienti". Le Faq dell'Iss su coronavirus e superficiAlla luce di questa metanalisi, Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie Infettive dell'Iss, avverte: "Non deve creare allarme lo studio tedesco secondo il quale il nuovo coronavirus resisterebbe attivo sulle superfici circa 9 giorni".

Ribadiamo, quindi, che la resistenza sulle superfici fino a 9 giorni non riguarda, nello specifico, il nuovo coronavirus, e non è il caso di allarmarsi inutilmente, ma semplicemente di adottare le misure preventive già consigliate anche dal Ministero della Salute, e disinfettare le superfici con alcol o candeggina diluita. Questo elemento, ancora da dimostrare e condotto su altri coronavirus e non su quello cinese, non fa la differenza sul contenimento precoce dell'epidemia. Revisione interessante, ma che non riguarda, come sembra a prima occhiata, il nuovo coronavirus, e ora vi spieghiamo perché.

Achille Lauro Fidanzato? Ecco chi è la fidanzata dello stravagante artista
Non a tutti però il suo modo di fare arte è piaciuto: "Ma a Sanremo sei andato per fare il pagliaccio o per fare il cantante? ". Il trapper veronese Achille Lauro , nonostante si un personaggio molto seguito e una grande popolarità, è abbastanza riservato.


Per poter affermare questo, Kampf ha preso in rassegna 22 studi sui coronavirus e la loro inattivazione: "Anche se gli agenti patogeni considerati sono i coronavirus SARS, MERS e quelli umani endemici (HcoV) -riporta Leggo -, per i ricercatori i dati possono essere estrapolati, poichè l'ultimo 2019 -nCov è della stessa famiglia". Si, i disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 75% sono efficaci per distruggere il virus sulle superfici. I disinfettanti a base di cloro all'1% sono in grado di disinfettare le superfici distruggendo il virus.

Il virus entra nel corpo umano attraverso occhi, naso e bocca, di conseguenza il contatto con una superficie infetta può rivelarsi pericoloso.

Latest News