Testata a calciatore, Daspo di 1 anno per arbitro nelle Marche

Immagine simbolo

Immagine simbolo

Il giocatore è stato infatti squalificato per due anni.

Napoli-Lecce, Giuntoli: "Inaccettabile che l'arbitro non abbia controllato"
Che può arrivare dal dischetto, perché Donati sgambetta Milik a pochi passi dalla porta al termine di un'azione piuttosto confusa. Visto che il gioco è stato fermo per qualche minuto, credo proprio che il VAR abbia richiamato l'arbitro.


Per la prima volta in Italia il Questore di Macerata Antonio Pignataro ha emesso un provvedimento di Daspo della durata di un anno nei confronti di un direttore di gara. Per un anno gli sarà vietato di accedere negli impianti sportivi del territorio nazionale durante lo svolgimento di incontri di calcio valevoli per i campionati di serie A, B, C e tutti i campionati Dilettanti, di gare valevoli per le coppe nazionali ed internazionali, nonché delle partite amichevoli cui prendano parte le squadre iscritte alle predette serie e la nazionale italiana di calcio. Un arbitro ha colpito con un testata al volto uno dei giocatori a Mogliano (Macerata) al termine dell'incontro Borgo Mogliano-Montottone, terminato 3-1. I fatti risalgono a 1 febbraio in occasione della gara di Seconda Categoria disputata a Mogliano tra il Borgo Mogliano e il Montottone. È stato portato in ambulanza in ospedale da dove è stato dimesso con 15 giorni di prognosi. Sembra che il cartellino rosso sia stato tirato fuori dall'arbitro dopo che l'estremo difensore della squadra di casa gli aveva detto: "Sei stato vergognoso", ma su questo punto le testimonianze sono discordanti. Fatto sempre smentito dall'arbitro, che ora rischia la radiazione, come annunciato giorni fa dal presidente regionale dell'Aia Carlo Ridolfi. Sono intervenuti i carabinieri, che hanno presentato un'informativa alla Procura della Repubblica di Macerata. Al comitato provinciale dell'Aia il 31enne ha dall'inizio fornito una versione opposta a quella del portiere.

Latest News