Bologna, Sabatini su Ibanez: "Neanche alla Roma sanno dov'è"

Sabatini:

Bologna, Sabatini punge Ibanez: “E’ un desaparecido, neanche a Roma sanno dov’è…”

Vola il Bologna, che adesso sogna l'Europa. A quel punto abbiamo deciso di non fare altre operazioni in accordo con Mihajlovic che ci aveva chiesto solo acquisti che che migliorassero la squadra.

Al momento però il centrale brasiliano di origini uruguaiane non ha disputato nemmeno un minuto, e a proposito di questo ne ha parlato il direttore sportivo del Bologna, nonché ex giallorosso, Walter Sabatini, nella trasmissione 'Il pallone nel sette' in onda su 'E' TV'. Come riporta il sito ufficiale del club, riscaldamento atletico e partitella a metà campo per i rossoblù. "Non è sul mercato e Saputo non pensa a venderlo, ma per come la vedo io non può uscire a meno di 70 milioni". I tifosi non devono preoccuparsi di un possibile addio. Quando il Bologna lo acquistò si fece un discorso, stabilendo un'opzione con la Juventus fissata a certi prezzi.

La Svizzera rifiuta l'omofobia: trionfo al referendum, la legge resta in vigore
La contrarietà alla nuova norma ha vinto solo nei cantoni di Appenzell Interno (con il 54,1% di no), Uri (51,1%) e Svitto (51,7%).


Chi a Bologna, invece, è arrivato è stato Musa Barrow.

"Ibanez è un desaparecido, manco a Roma sanno dov'è". Lui quando entra negli spogliatoi porta con sé la sua voglia di esserci e la squadra lo percepisce. Ranghi molto ridotti, visti i tanti acciacchi e infortuni sparsi qua e là all'interno della rosa, mentre ciò che non cala mai è l'intensità degli allenamenti, sempre impattati ai mille all'ora e senza lasciare nulla al caso.

Latest News