De Rossi si racconta: "L'addio alla Roma devastante, con Totti rapporto vero"

DE ROSSI, Tante offerte in A ma avrei sprecato Roma

De Rossi rivela: “Avevo proposte dall’Italia ma non ho voluto aggiungere maglie, avrei sprecato una storia”

Dopo la Roma, appunto, la suggestiva esperienza in Argentina: "Di offerte per continuare a giocare in serie A ne avevo parecchie, ma non ho voluto aggiungere un'altra maglia italiana a quella della Roma, mi pareva di sprecare una storia bellissima". Ritorno imminente? La tempistica della mia uscita dal Boca Juniors, unita alla trattativa per la cessione della Roma, ha fatto pensare a molti che il gruppo Friedkin mi avesse contattato. Si è parlato di gravi problemi di mia figlia Gaia.

Oggi non posso saperlo, ma il rapporto con Mancini è eccellente. Sul rapporto con l'ex capitano: "In 20 anni ci siamo abbracciati dopo i gol, ma abbiamo avuto anche sonore litigate". Il suo addio? Un incubo. Se De Rossi si occuperà delle tre squadre più grandi, a partire dalla Primavera, Bruno Conti avrà in mano la gestione dei più piccoli, fino a quindici anni, in modo tale da sfruttare al massimo le sue qualità di talent scout. Vita vera, non recitata. "Mi sentivo come il bambino che assiste ai litigi tra mamma e papà".

La maglia che Francesco Totti ha regalato a Nicholas Kanda
La maglia che Francesco Totti ha regalato a Nicholas Kanda

Totti, in teoria, vorrebbe puntare su giocatori ancora poco noti: il pupillo è Sebastiano Esposito dell'Inter, con Enrico Chiesa c'è stata una chiacchierata per Federico, ma per il momento non ci sono ancora comunicazioni ufficiali. "Non è successo, non li ho mai sentiti, ma non è vero che io sia in attesa di un nuovo proprietario per tornare a Trigoria su un cavallo bianco".

Sul futuro invece De Rossi chiarisce. Il fatto di non aver lavorato assieme non ha diminuito la stima reciproca, anzi - racconta De Rossi -.

Coppa Italia, Inter-Napoli: le probabili formazioni di e dove vederla in tv
Fanno eccezione i soli biglietti già acquistati, prima della determina, da parte di titolari SiamoNoi e soci Inter Club. Questo per evitare che chi ha acquistato il biglietto provi comunque a raggiungere San Siro nella serata di dopodomani.


Latest News